foto1 foto2 UIL UIL
 


UILA
FENEAL

UILCEM
UILM
UILTA
UILCA
UIL COM
UIL POSTE
UIL TUCS
UIL TRASPORTI
UIL TEMP
UIL FPL
UIL SCUOLA
UIL PA
UIL PENSIONATI



La sentenza dell'11 ottobre ha giudicato incostituzionale la trattenuta del 2,5 per cento
UIL FPL, POSTICIPATO A VENERDÌ 19 OTTOBRE L' INCONTRO A TERNI
L'evento, precedentemente previsto per oggi, si terrà alle 11 nella segreteria del sindacato

(Avi News) – Terni, 18 ott. – È stato rinviato a venerdì 19 ottobre, alle 11, l'incontro promosso da Uil Fpl (Federazioni poteri locali), precedentemente previsto per oggi, giovedì 18 ottobre. Un appuntamento per rendere pubblica la vittoria della battaglia del comparto, vista la sentenza 223 dell'11 ottobre 2012 che ha dichiarato illegittimo costituzionalmente anche il comma 10 dell'articolo 12 della legge 122 del 2012. Sezione che, all'interno del dispositivo legislativo in materia di interventi sulla previdenza, prevedeva il permanere della trattenuta del 2,5 per cento sulla retribuzione dei lavoratori dipendenti. Un illegittimo prelievo, in disaccordo con quanto espresso dall'articolo 37 comma 1 della decreto del Presidente della Repubblica 1032 del 1973, che ha colpito gli impiegati di fascia C (lavoro specializzato, servizi qualificati alla persona in ambito socio assistenziale e socio sanitario), e condotto il solo comparto Federazioni poteri locali di Uil a una lunga battaglia fino all'accordo della restituzione ai lavoratori interessati di circa 600 euro all'anno, con effetto a decorrere dal primo gennaio 2011. I dettagli tecnici saranno forniti da Marco Cotone, Maurizio Molinari e Gino Venturi, segretari Uil Fpl rispettivamente regionale dell'Umbria, provinciale di Perugia e di Terni, in una conferenza stampa, sempre nella segreteria ternana di Uil, in via Pacinotti 34.

Maria Cristina Costanza

LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE

 

 


 











*

*

*


UIL Umbria Perugia - Via Ruggero d'Andreotto 5/A 06124 Perugia (PG) Tel. 075.5730115 - Fax 075.57320148 - Email: urumbria@uil.it

Contatori visite gratuiti