foto1 foto2 UIL UIL
 


UILA
FENEAL

UILCEM
UILM
UILTA
UILCA
UIL COM
UIL POSTE
UIL TUCS
UIL TRASPORTI
UIL TEMP
UIL FPL
UIL SCUOLA
UIL PA
UIL PENSIONATI



Manifestazione a sostegno delle politiche della Confederazione europea del sindacato
UIL UMBRIA "PER L'OCCUPAZIONE E LA SOLIDARIETÀ IN EUROPA, NO ALL'AUSTERITÀ"
Il segretario Claudio Bendini, ancora una volta la Cgil si è sganciata dal percorso unitario

(Avi News) – Perugia, 6 nov. – "Per l'occupazione e la solidarietà in Europa, no all'austerità". È questo lo slogan sotto il quale tutti i sindacati hanno indetto una giornata di azione e solidarietà, programmata per il 14 novembre, a sostegno delle politiche della Confederazione europea del sindacato (Ces) nel patto sociale per l'Europa. Un'azione comune da cui, però, Cgil prende le distanze comunicando uno sciopero nella stessa data.
"La Cgil – ha commentato il segretario confederale di Uil Umbria, Claudio Bendini - ha deciso di 'buttare a mare' un percorso che era stato avviato unitariamente in sede europea per superare i propri problemi interni. Ancora una volta, la Cgil si è sganciato dal percorso unitario che si stava costruendo. Questa separazione è figlia di una logica miope, lontana da quella condivisione di impegni e obiettivi che, al di là degli interessi delle singole organizzazioni, servirebbe per affrontare i problemi in campo europeo".
L'iniziativa internazionale del 14 novembre, infatti, era stata già programmata anche a livello regionale umbro. "Con la Cgil dell'Umbria – ha spiegato Bendini – stavamo preparando una manifestazione unitaria, a Terni, con la partecipazione dei segretari nazionali a sostegno del polo siderurgico di Terni, per rilanciare il sistema industriale umbro e incrementare l'occupazione e lo sviluppo regionale".
Argomenti, questi, che erano stati affrontati durante l'incontro dello scorso 15 ottobre che aveva riunito i direttivi unitari con l'obiettivo di rimettere al centro delle politiche regionali il tema del lavoro e della produzione, avendo avviato un percorso di azione sindacale unitaria.
"Un percorso che la Cgil – ribadisce il segretario di Uil Umbria – ha unilateralmente sfasciato.
La Uil Umbria organizza, nei prossimi giorni, iniziative a sostegno delle politiche del sindacato europeo per dire 'no' alle politiche di austerità e per l'occupazione e la solidarietà in Europa. In ogni paese europeo i sindacati stanno definendo le modalità di azione e mobilitazione. Solo in Spagna le organizzazioni sindacali Confederazione sindacale delle commissioni operaie (Ccoo) e l'Unione generale dei lavoratori (Ugt) e in Portogallo la Confederazione generale dei lavoratori portoghesi – nazionale intersindacale (Cgtp-in) hanno dichiarato sciopero. Dal più grande sindacato europeo, quale è quello italiano, tutti si sarebbero attesi un comportamento più coerente".











*

*

*


UIL Umbria Perugia - Via Ruggero d'Andreotto 5/A 06124 Perugia (PG) Tel. 075.5730115 - Fax 075.57320148 - Email: urumbria@uil.it

Contatori visite gratuiti